Il tesoro del Cremlino

Il 2011 è l’anno delle celebrazioni Italia-Russia, già onorate anche alla fiera del Libro di Torino da poco terminata in cui la Russia è stata il paese ospite. Un’altra iniziativa segue in questi giorni a Firenze dove è stata inaugurata la meravigliosa mostra “Il tesoro del Cremlino”.

Dal 27 maggio fino all’11 settembre saranno infatti esposte al Museo degli Argenti di Palazzo Pitti ben 150 opere provenienti da una delle più importanti collezioni reali di oggetti ed opere d’arte d’Europa: l’Armeria del Cremlino. In origine armeria vera e propria degli zar, divenne ben presto luogo di conservazione delle armi preziose e di tutti gli altri oggetti che le diplomazie persiane, turche ed europee in delegazione a Mosca portavano in dono. Si trasformò così nella più antica collezione artistica reale, colma di oggetti di origine ed epoche diverse, donati o acquistati dalla Casa regnante e che contribuirono insieme allo sfarzo della corte degli Zar.

Si possono ammirare oggetti di corte di uso quotidiano e legati al cerimoniale dell’incoronazione, gioielli, gemme, ricami in oro per le vesti regali, reliquiari, ovviamente armi e armature, comprese le prime armi da fuoco giunte in Russia dall’Europa occidentale, finimenti preziosi per cavalli e carrozze, anche una piccola sezione di oggetti bizantini, provenienti dal tesoro della Cattedrale, icone smaltate, cammei e pietre incise.

La mostra si tiene a Firenze per una motivazione storica ben precisa, a ricordo delle attività diplomatiche intercorse tra la corte fiorentina dei Medici e quella degli zar di Mosca. Il Granduca Ferdinando I infatti aveva sostenuto un’importante missione commerciale nel 1602-03, finalizzata al libero commercio di fiorentini nelle terre russe e di russi in Toscana, che contribuì, tra l’altro, ad arricchire il tesoro dell’Armeria di tre preziosi vasi in cristallo di rocca, diaspro e agata provenienti dalla collezione medicea e donati con il preciso scopo di mostrarli “a l’imperatore de’ Moscoviti”.

L’esposizione fiorentina è il frutto degli scambi culturali tra Italia e Russia, organizzati dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dal Ministero degli Affari Esteri di concerto con le corrispondenti istituzioni russe. Contestualmente si terrà a Mosca nel Museo del Cremlino, una mostra parallela dedicata ai tesori dei Medici, in programma già dal 29 maggio e fino al 24 luglio 2011. Gli oggetti esposti sono per lo più provenienti dallo stesso Museo degli Argenti di Palazzo Pitti che ospita la mostra sui Tesori del Cremlino.

Per informazioni:

http://www.uffizi.firenze.it/musei/argenti/default.asp

di Giovanna FALASCA

Share
Questa voce è stata pubblicata in Arte, Arte Mondo, Eventi, Eventi Italia, Eventi Mondo, Storia, Storia Mondo e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.