Anni ’30

La Fondazione Palazzo Strozzi ha organizzato un’interessante mostra intitolata “Anni Trenta. Arti in Italia oltre il fascismo”, visitabile dal 22 settembre fino al 27 gennaio 2013 per gettare luce su un periodo per altri versi oscuro e monocromo.

Nel campo artisitco, invece, l’Italia viveva allora una fase di ardite sperimentazioni e di “combattimenti” artistici di grande vivacità in cui erano schierati tutti gli stili e tutte le tendenze, dal classicismo al futurismo, dall’espressionismo all’astrattismo, dall’arte monumentale alla pittura da salotto, fino al neonato design seguito all’imperversare della comunicazione di massa che si palesava ubiquitariamente con i manifesti, la radio, il cinema e i primi rotocalchi, che dalle “belle arti” raccoglievano un’enorme quantità di idee e immagini trasmettendole al grande pubblico.

Gli anni ’30 furono, insomma, un laboratorio complicato e vitale, aperto alla scena internazionale, introduttivo all’epoca moderna dell’espressione estetica italiana nell’architettura, nel design, così come in pittura e in scultura, nata dalla ri-meditazione degli stimoli provenienti dal contesto europeo, francese e tedesco, scandinavo e russo, combinata con la sempre viva tradizione del Trecento e Quattrocento.

La mostra, curata da Antonello Negri con Silvia Bignami, Paolo Rusconi, Giorgio Zanchetti e Susanna Ragionieri, è ospitata nella prestigiosa sede di Palazzo Strozzi a Firenze dove il terzo decennio del ‘900 è messo in scena attraverso i capolavori (99 dipinti, 17 sculture; 20 oggetti di design) di oltre quaranta dei più importanti artisti dell’epoca quali Mario Sironi, Giorgio de Chirico, Alberto Savinio, Achille Funi, Carlo Carrà, Corrado Cagli, Arturo Nathan, Achille Lega, Ottone Rosai, Ardengo Soffici, Giorgio Morandi, Ram, Thayaht, Antonio Donghi, Marino Marini, Renato Guttuso, Carlo Levi, Filippo de Pisis, Scipione, Antonio Maraini, Lucio Fontana.

Attraverso una serie di attività appositamente ideate, il visitatore potrà esplorare alcuni dei temi chiave della mostra quali la comunicazione di massa (la Sala Radio, la Sala Lettura), il design industriale (la Sala del Design), la creatività artistica (Touchtable) in modo coinvolgente e stimolante. Come per ogni esposizione è previsto un ampio programma educativo che includerà attività che si svolgeranno nel Palazzo, eventi che coinvolgeranno la città e il territorio, e una serie di pubblicazioni collegate alla mostra.

Informazioni
Tel. 055 2645155

Orari mostra
Tutti i giorni 9.00-20.00  Giovedì 9.00-23.00
Ingresso in mostra consentito fino a un’ora prima dell’orario di chiusura

Biglietti
intero € 10.00, ridotto €  8.50, 8.00, 7.50, scuole €  4.00, Acquista on-line

Prenotazioni
Sigma CSC – Tel. +39 055 2469600
Fax. +39 055 244145
prenotazioni@cscsigma.it

di Giovanna FALASCA

Share
Questa voce è stata pubblicata in Arte, Arte Italia, Eventi, Eventi Italia e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.