Egon Schiele a Roma

schiele2018Il cinema multisala Barberini di Roma ha organizzato per i giorni del 26 e 27 febbraio 2018 in anteprima una serie limitata di proiezioni del film drammatico di Dieter Berner “Egon Schiele” sul controverso e provocatorio genio dell’Espressionismo austriaco del gruppo della Secessione viennese.

Il film,  ispirato al romanzo di Hilde Berger “Tod und Mädchen: Egon Schiele und die frauen”, è di genere storico-biografico ed è interpretato nella parte del protagonista dal talentuoso Noah Saavedra.

Pupillo di Gustav Klimt che gli diceva “Sarei felice di riuscire a vedere le facce come fai tu, fu un talento precoce, morto a soli 28 anni che ha lasciato un corpus consistentissimo di opere: circa 340 dipinti e 2800 tra acquerelli e disegni su carta con i quali, però, non si è mai arricchito, non solo perché non fu compreso in vita, ma anche perché considerava il denaro “uno scarabocchio attraverso cui è impossibile pagare un’arte che non ha prezzo”.

Il suo lavoro è caratterizzato da una dolente e straziante intensità espressiva, da una profonda introspezione psicologica che promana soprattutto dai ritratti e dagli autoritratti. Particolarmente forte nei suoi lavori è la comunicazione del disagio interiore, specialmente nell’ambito della forza primordiale, la sessualità, espresso soprattutto attraverso la costruzione di corpi nudi, asciutti, contorti, taglienti, spesso non completamente delineati.

Definito “indecente”, “molestatore di bambine” e criticato per la violenza delle sue immagini ritenute oscene e scandalose, Schiele rivendicava il diritto alla libertà totale della sua espressione e alla responsabilità dell’artista. Distaccandosi dalle regole dell’accademismo, né le forme né i colori dei suoi quadri hanno valore naturalistico, tutto in Schiele è tensione, è simbolo, è comunicazione emotiva per diffondere un messaggio di critica sociale contro la falsità del’equilibrio sereno della vita borghese.

I biglietti si possono prenotare anche on-line sul sito del Cinema. Le date e gli orari delle proiezioni tra cui si può scegliere sono le seguenti:

Lunedì 26 febbraio 15.30 – 17.30 o 20.10 – 22.00

Martedì 27 febbraio 15.30 – 17.30 o 20.10 – 22.00

Per informazioni:

Multisala Barberini – Piazza Barberini 24, 25, 26 – 00187 Roma

www.multisalabarberini.it

di Giovanna FALASCA

Questa voce è stata pubblicata in Arte, Arte Mondo, Eventi, Eventi Italia e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *