#iostoconRosa

Salvator Rosa (Napoli 1615 – Roma 1673) fu un grande maestro dell’eccezionale stagione barocca napoletana. Artista geniale ed eclettico, fu pittore, incisore, poeta, attore, musicista. Ribelle e dalla vita movimentata, fu attivo a Napoli, a Roma, a Firenze. In pittura si interessò a temi diversi, ovviamente a quelli canonici, mitologici e religiosi, ma anche alle vedute paesaggistiche che sembrano in lui anticipare alcuni caratteri turbolenti romantici, e alle rappresentazioni belliche grandiose per cui fu soprannominato “Salvator delle battaglie”.

Al Museo Correale di Sorrento dal 7 novembre 2015 al 7 gennaio 2016 è visitabile la mostra “Il giovane Salvator Rosa. Gli inizi di un grande maestro del ‘600 europeo” che, per la prima volta in Italia, sarà finanziata attraverso una campagna di crowdfunding che ha inteso coinvolgere tutti gli appassionati d’arte che con le loro donazioni on-line e con la loro partecipazione renderanno possibile questo evento.

Le iniziative culturali faticano a trovare fonti di finanziamento e il crowdfunding può essere una notevole risorsa, mobilitando, coinvolgendo e rendendo attori primari gli operatori culturali e tutti coloro che amano l’arte e la cultura e che possono dare un loro, seppur piccolo, contributo economico alla realizzazione dei progetti. “E’ un primo esperimento verso la ricerca di fonti di finanziamento alternative per l’arte e la cultura – ha dichiarato Gino Fienga, direttore artistico della Società Con-fine che ha ideato questa iniziativa – Un canale che potrebbe dare una svolta alle produzioni culturali e nuovo slancio e un più ampio respiro al settore arte e beni culturali. Non è facile, ma bisogna provarci, perché il futuro della cultura è nelle nostre mani”.

Un hashtag virale, #iostoconrosa e un allestimento interessante in uno dei più bei “musei minori” in Italia, una splendida dimora, decorata come un’antica residenza nobiliare, con mobili preziosi, raffinate porcellane europee ed orientali e rari dipinti napoletani e stranieri che diventa un piccolo ma delizioso museo, grazie alla volontà della fondazione privata dei fratelli Alfredo e Pompeo Correale, Conti di Terranova, ultimi discendenti di un’antica famiglia sorrentina che hanno disposto nei loro testamenti che le loro collezioni d’arte, ordinate nella villa Correale, costituissero un Museo intitolato a loro nome.

Curatrice della mostra è Viviana Farina, esperta di pittura e disegno tra il Seicento ed il Settecento che ha selezionato per il museo sorrentino ben 20 dipinti e 15 disegni, alcune opere emblematiche, soprattutto marine, battaglie, lo splendido ritratto di un filosofo e alcune nuove attribuzioni, suggerite dalla stessa curatrice.

Museo Correale di Terranova,

Via Correale, 50 – Sorrento (Na)

tel/fax 081.878.18.46,

email info@museocorreale.it,

web: http://www.museocorreale.it/

.

di Giovanna FALASCA

Share
Questa voce è stata pubblicata in Arte, Arte Italia, Eventi, Eventi Italia e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.