Visite guidate alle opere di Trivisonno ad Isernia e Venafro

Sull’onda dei successi di pubblico per le “passeggiate trivisonniane”, il Comitato Trivisonno 2015 organizza per il prossimo 20 settembre 2015 una visita guidata ad Isernia e Venafro che consentirà ai partecipanti di ammirare le opere di Amedeo Trivisonno presenti nella Cattedrale di Isernia, realizzate nel 1927, importanti perché quello di Isernia è il primo ciclo di affreschi realizzati dall’artista in Molise, a soli 23 anni.

Grazie alla collaborazione con l’ISARC sarà anche possibile visitare i sotterranei della Cattedrale con i resti archeologici del tempio di età romana.

Nel pomeriggio, la visita proseguirà a Venafro presso il Convento di San Nicandro dove Trivisonno nel 1949 realizzò alcune scene del martirio dei santi Nicandro, Marciano e Daria e alcune eleganti raffigurazioni delle Virtù e i visitatori potranno ammirare anche l’altare ligneo del XVIII secolo, opera del frate Bernardino da Mentone, tra gli altari più monumentali presenti in Molise, e una preziosa tela del 1500 del pittore fiammingo Dirk Hendricksz, in Italia noto come Teodoro d’Errico.

Grazie alla collaborazione con la Fondazione “Pia Unione SS. Annunziata”, la giornata terminerà con l’apertura straordinaria della Chiesa della SS. Annunziata di Venafro, una delle chiese più belle del Molise, ricca di preziose opere d’arte.

Naturalmente le visite guidate organizzate dal Comitato Trivisonno sono aperte a tutti e gratuite e sono finalizzate a raccogliere fondi per finanziare il restauro dell’opera “Gli Evangelisti”, realizzata nel 1937 da Amedeo Trivisonno, nella volta della cappella dedicata all’Addolorata della chiesa di Santa Maria della Croce di Campobasso.

L’appuntamento in mattinata è alle ore 11.00 in Piazza Andrea d’Isernia.

L’appuntamento nel pomeriggio è fissato alle 15.30.

Per informazioni e prenotazioni è possibile chiamare il numero 329.06.94.345.

Share
Questa voce è stata pubblicata in Arte, Arte Molise, Eventi, Eventi Molise e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.