Riapre la Camera Picta di Mantegna

A quasi tre anni dal sisma che nel maggio del 2012 devastò vaste zone dell’Emilia e della Lombardia, il 3 aprile 2015 riaprirà definitivamente al pubblico la Camera degli sposi affrescata da Andrea Mantegna, uno dei gioielli artistici più importanti del Rinascimento di Mantova.

Dal momento in cui è rimasta chiusa c’era stata solo una breve riapertura nel corso dell’estate 2014. Ora l’intero complesso monumentale cittadino che comprende il Palazzo Ducale e il castello di San Giorgio, dopo un lungo lavoro di restauro che ha consentito di riparare i danni provocati dal sisma e di completare gli interventi di adeguamento strutturale e antisismico, riapre i battenti.

In questa occasione sarà presentato il nuovo allestimento degli ambienti del Castello che viene ulteriormente valorizzato dall’esposizione di straordinari pezzi della collezione Romano Freddi, nota a livello internazionale, frutto di un accordo dell’imprenditore con la Soprintendenza.

L’accesso al complesso e, in particolare, alla Camera degli sposi affrescata dal Mantegna, sarà comunque rigidamente regolamentato: sono consentiti al massimo 1.500 ingressi giornalieri, suddivisi in gruppi da 25 persone che possono fermarsi di fronte alle opere del Mantegna per non più di cinque minuti.

Per informazioni:

www.mantovaducale.beniculturali.it/

www.ducalemantova.org

call center 041.24.11.89.7041.24.11.89.7

dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 19.00, il sabato dalle 9.00 alle 14.00

di Giovanna FALASCA

Share
Questa voce è stata pubblicata in Arte, Arte Italia, Eventi, Eventi Italia e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.