Post-Classici. La ripresa dell’antico nell’arte contemporanea italiana

una delle opere fotografiche di Mimmo Jodice

Dal 23 maggio al 29 settembre 2013 nei meravigliosi spazi monumentali e verdi del Foro romano e del Palatino a Roma sarà visitabile una mostra molto speciale dedicata al rapporto tra l’arte contemporanea e il concetto di classicità, intesa come fonte di valori assoluti: bellezza, armonia, perfezione, misura, sapienza.

Ben 17 artisti e circa 90 opere in esposizione per esprimere il senso del rapporto con il passato, l’essenza del dialogo che tutt’ora esiste con le arti e con i luoghi della classicità, reinterpretati in chiave moderna per riaffermarne con forza lo stile, nel segno di uno stringente e spesso conflittuale rapporto con la memoria, ma anche nell’orizzonte di una nuova riflessione tra contemporaneità e patrimonio storico.

La mostra, curata da Vincenzo Trione e promossa dalla Soprintendenza speciale per i beni archeologici di Roma in collaborazione con Electa, presenta opere quasi tutte realizzate per questa occasione e per il luogo specifico cui verranno rapportate.

Partecipano alla mostra artisti di diverse generazioni: dai senatori dell’arte povera Kounellis, Pistoletto, Paolini, ai protagonisti della transavanguardia come Paladino, dai solisti Parmiggiani, Longobardi, Albanese e Beecroft, dai grandi fotografi come Jodice e Biasiucci, alle voci “mistiche” Botta, Pietrosanti, da personalità lontane da gruppi e da tendenze come Aquilanti, ad autori post-informali come Colin, ai giovanissimi Zimmer Frei, Alis/Filliol e Barocco.

L’itinerario di visita che tocca i luoghi più belli della Roma antica, si dipanerà dal Tempio di Romolo, al Tempio di Venere e Roma, poi sul Palatino dalla cosiddetta Vigna Barberini e dal Museo Palatino, allo Stadio di Domiziano che riapre al pubblico dopo molti anni e in seguito a interventi di restauro, al criptoportico neroniano.

.


Catalogo Electa

Informazioni:

http://archeoroma.beniculturali.it

http://www.postclassici.it

Prenotazioni e visite guidate: Coopculture  www.coopculture.it tel. 06-39967700

.

di Giovanna FALASCA

Share
Questa voce è stata pubblicata in Archeologia, Arte, Arte Mondo, Eventi, Eventi Italia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.