La lingua perduta della tavoletta di Tušhan

La tavoletta d’argilla rinvenuta nello scavo del palazzo di Ziyaret Tepe (web)

In Turchia, tra le rovine del palazzo di Ziyaret Tepe, nel luogo dove sorgeva l’antica città assira di Tušhan costruita dal re Ashurnasirpal II (883-859 a.C.), i ricercatori dell’Università di Cambridge hanno scoperto una tavoletta d’argilla incisa con caratteri cuneiformi riportanti a un linguaggio finora sconosciuto.

Particolare dello scavo di Ziyaret Tepe, Turchia sudorientale (web)

La tavoletta, datata a ca. 2800 anni fa, riporta i nomi di 60 donne. Ebbene, 45 di questi nomi – rivela l’archeologo John MacGinnis – non recano alcuna somiglianza con le migliaia di nomi mediorientali antichi sinora noti. Dal momento che i nomi mediorientali antichi sono generalmente compositi, formati da parole comuni nel corrispondente lessico locale, l’unicità dei 45 nomi misteriosi è vista come segno di un linguaggio perduto, parlato probabilmente da una popolazione finora sconosciuta proveniente dai Monti Zagros (Iran occidentale). La tavoletta potrebbe dunque essere utile a rivelare le origini etniche e culturali di questi primi “barbari” della storia: tribù montane che, nei millenni precedenti, avevano angustiato le prime grandi civiltà mesopotamiche. Le sessanta donne registrate sulla tavoletta erano probabilmente prigioniere di guerra o vittime di un programma assiro di trasferimento forzato di popolazione e verosimilmente impiegate dalle autorità del palazzo in attività artigianali come la tessitura. È verosimile che le 45 donne riportanti nomi non noti provenissero dalla regione centrale o settentrionale dei Monti Zagros, e sarebbero state forzatamente condotte a lavorare vicino a Tušhan, probabilmente in seguito alla conquista operata sugli Zagros dai re assiri Tiglath Pilasser III or Sargon nella seconda metà dell’VIII sec. a.C.

di Ettore RUFO

Questa voce è stata pubblicata in Archeologia, Archeologia Mondo, Eventi e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>