Dioniso tra Sannio e Salonicco

Scendere nel seminterrato del Museo Archeologico di Salonicco e ritrovarsi a mirare l’applique in avorio di Dioniso da Sepino, per un isernino in vacanza in Grecia, è quantomeno una sorpresa. E poi i bronzetti e il rilievo in argento di Pietrabbondante e altri mirabili oggetti da Venafro, Larino, Pozzilli, alcuni già visti in patria, altri, sembra, esposti qui per la prima volta. Tutti nel segno di Dioniso e del vino. “Il dono di Dioniso. Mitologia del vino nell’Italia centrale e nella Grecia del nord” è infatti il titolo (che parafrasa quello della Mostra inaugurata l’anno scorso a Campobasso) della Mostra inaugurata a Tessalonica lo scorso 14 luglio e che rimarrà aperta fino a settembre 2012. Un’iniziativa nata dalla collaborazione tra la Soprintendenza Archeologica del Molise, l’Istituto Italiano di Cultura di Salonicco, il Museo Archeologico di Salonicco, l’Ambasciata d’Italia in Grecia e la Regione Molise.

dal Web

La bella esposizione, suddivisa in sei aree tematiche, affianca, in un suggestivo confronto, vetrine e pannelli relativi a siti archeologici del Molise, della Macedonia e dell’Attica, in un inatteso accostamento che si sostanzia nel culto di Dioniso, nel simposio e nel banchetto. Sono circa 200 i reperti provenienti dai siti molisani: crateri figurati, preziosi vasi in metallo, sculture del dio del vino e del suo corteo, maschere, strumenti musicali.

La copertina del Catalogo

Il catalogo della Mostra, trilingue (italiano, greco e inglese), ospita contributi di vari studiosi italiani e greci su diversi argomenti connessi a Dioniso e alla civiltà del vino nel Mediterraneo antico: le prime testimonianze della domesticazione della vite, le rotte di commercializzazione del vino nel Mediterraneo, il suo uso nei rituali funerari e religiosi.

di Ettore RUFO

Questa voce è stata pubblicata in Archeologia, Archeologia Molise, Archeologia Mondo, Eventi, Eventi Molise, Eventi Mondo e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *