La notte dei musei

Sabato 14 maggio in molte città italiane sarà possibile fare una scorpacciata eccezionale di cultura. Dalle ore 20.00 del sabato alle 02.00 della domenica i musei statali resteranno aperti per una fruizione notturna e gratuita, occasione per cui, oltre alla visita canonica delle esposizioni, sono stati organizzati moltissimi eventi di diverso tipo: performances teatrali, readings, concerti, conferenze, laboratori, giochi didattici, proiezioni, workshop, maratone letterarie, degustazioni….

Oltre ai musei, parteciperanno all’insolita e gradita manifestazione anche altre istituzioni: università, biblioteche, siti e monumenti archeologici, planetarii, palazzi storici… per collaborare a questa meritoria operazione di diffusione di un nuovo modo di concepire e vivere i musei. Anche librerie e ristoranti prolungheranno il loro solito orario per favorire l’ingresso ai visitatori della notte.

La manifestazione è promossa dal MiBac nell’ottica lungimirante di avvicinare ai musei il più ampio numero di persone che negli orari diurni non possono fruirne, tentando di incuriosire ed accativare soprattutto i più giovani e chi, per pigrizia o per diffidenza, vede nei musei solo un luogo noioso e statico, invece che un ambiente in cui trascorrere il tempo, quotidianamente immersi nella bellezza, e conquistati da iniziative sempre nuove di fruizione culturale.

Grandi e piccole città, musei famosi nel mondo e piccoli gioielli sconosciuti. Roma, Saepinum-Altilia, Jesi, Milano, Napoli, Treviso, Campobasso, Firenze, Cosenza, Bergamo, Taranto, Ravenna, Palermo, Venafro, Modena, Agrigento, Piacenza, Larino, Catania, Reggio Emilia, Fabriano, Isernia, Parma e molte altre città hanno aderito, proponendo un cartellone di visite e iniziative.

L’offerta ricca ed eterogenea delle varie manifestazioni è consultabile sia sul sito dedicato: http://www.lanottedeimusei.it/category/italia/, sia su quello del Ministero alla pagina corrispondente http://www.beniculturali.it/mibac/export/MiBAC/sito-MiBAC/Contenuti/MibacUnif/Eventi/visualizza_asset.html_281515965.html, oltre che sui siti delle varie Direzioni regionali per i Beni Culturali.

Allora… buona notte!

di Giovanna FALASCA

Share
Questa voce è stata pubblicata in Archeologia, Arte, Arte Italia, Eventi, Eventi Italia e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.