Isernia La Pineta: campagna di scavo 2018

Riprendono alacremente le attività di scavo archeologico nel sito di Isernia La Pineta.

scavo iserniaCome ogni anno, il mese di luglio sarà interamente dedicato alle attività di scavo in uno dei siti paleolitici più importanti in Italia e in Europa, oggetto di indagine sistematica e continuativa dal 1979 sotto la direzione del prof. Carlo Peretto e del suo gruppo di ricerca dell’Università di Ferrara.

Studenti, ricercatori e studiosi – italiani e stranieri – prenderanno parte a tutto il minuzioso e meticoloso processo di indagine, dallo scavo vero e proprio al rilievo e alla registrazione informatizzata dei dati, dal restauro dei reperti fino alla loro classificazione.

Un archivio preziosissimo che continua ad alimentare studi e ricerche, sempre più interdisciplinari, e a fornire nuove informazioni su un nostro antico antenato che ha vissuto nell’area di Isernia ben 600.000 anni fa. Dai resti del suo pasto, delle carcasse animali che ha sfruttato, dagli strumenti che ha fabbricato gli archeologi pazientemente cercano di desumere quante più informazioni possibili, aggiungendo un nuovo piccolo tassello alla nostra lunga e complessa storia evolutiva.

isernia la pineta scavoL’importanza del giacimento di Isernia La Pineta è ben nota in ambito internazionale, grazie ad una rete sinergica di collaborazioni con istituzioni di ricerca internazionali ormai consolidata da decenni. In questo senso, va menzionato il premio di cui il prof. Peretto è stato recentemente insignito a La Sorbonne di Parigi – in occasione del congresso mondiale di Preistoria e Protostoria – proprio per le sue ricerche nel sito di Isernia.

Testo di Brunella MUTTILLO – Foto di Giuseppe LEMBO

Share
Questa voce è stata pubblicata in Archeologia, Archeologia Molise e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.