Isernia. Il più antico resto umano d’Italia

Giovedì 23 luglio 2015 alle ore 16.30 si terrà ad Isernia, presso il Museo nazionale del Paleolitico, il workshop intitolato “Il più antico resto umano d’Italia, rinvenuto del sito paleolitico di La Pineta“, in relazione alla sensazionale scoperta di un resto umano -un dente incisivo di un individuo giovane- nel sito archeologico molisano indagato dall’Università di Ferrara fin dal 1979.

Interverranno la Soprintendente archeologica ad interim del Molise – Jeannette Papadopoulos, il delegato del Polo museale – Angela Di Niro, il direttore del Museo nazionale del Paleolitico di Isernia – Diletta Colombo, il presidente dell’Associazione antropologica italiana – prof. Luigi Capasso dell’Università di Chieti.

Le relazioni scientifiche previste saranno dei professori e ricercatori: Carlo Peretto dell’Università di Ferrara – direttore scientifico dello scavo archeologico; Jacopo Moggi Cecchi dell’Università di Firenze, Julie Arnaud dell’Università di Ferrara,  Giorgio Manzi dell’Università Sapienza di Roma,  Benedetto Sala dell’Università di Ferrara.

Al termine della conferenza sarà presentato il volume “Isernia La Pineta” a cura di Carlo Peretto, edito dalla casa editrice molisana Cosmo Iannone.

Informazioni:

Museo del Paleolitico, Via Ramiera vecchia – 86170 Isernia, telefax 0865 290687

archeologicamolise.beniculturali.it/index.php?it/215/museo-nazionale-del-paleolitico-di-isernia-la-pineta

Questa voce è stata pubblicata in Antropologia, Antropologia Italia, Antropologia Molise, Archeologia, Archeologia Italia, Archeologia Molise, Eventi, Eventi Molise e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *