Ritrovata la famosa città di Thonis-Héracléion

Dopo venti anni di ricerche nei fondali del Mediterraneo alla scoperta di città sommerse Frank Goddio ha trovato la famosa Thonis-Héracléion. Menzionata da Erodoto come l’emporio d’Egitto, il luogo dove i commercianti greci scambiavano le loro mercanzie ed evocata da Diodoro di Sicilia come il luogo affacciato sul mare chiamato Thônis. Secondo gli archeologi, la città è sprofondata 45 metri sotto il livello del mare a circa 6,5 km dal delta del Nilo intorno al 700 a. C. Gli archeologi attribuiscono questo fenomeno all’aumento del livello del mare e alla erosione del suolo. Sono state ritrovate decine di navi, statue monumentali e steli di diverse dimensioni. Damian Robinson, direttore di archeologia all’Università di Oxford che ha lavorato in collaborazione con l’équipe di Goddio ha affermato «si tratta di una scoperta incredibile; il sito ha uno stato di conservazione eccezionale. Sono stati ritrovate centinaia di piccole statue di dei ed ora stiamo cercando i templi dove erano conservate». Una esposizione che presenta le numerosissime scoperte di Frank Goddio si terrà a Parigi presso l’Institut du Monde Arabe dall’8 settembre 2015 al 31 gennaio 2016.

di Giuseppe LEMBO

Share
Questa voce è stata pubblicata in Archeologia, Archeologia Mondo, Eventi. Contrassegna il permalink.