Il carnevale dell’uomo-animale, il nuovo libro di Alessandro Testa

Il principale oggetto di quest’opera è un carnevale molto particolare che ha luogo a Castelnuovo al Volturno, in provincia di Isernia. Questa festa costituisce il punto di partenza per analisi e riflessioni di respiro comparativo che trascendono tanto il caso specifico che la stessa dimensione locale, sia storica che etnografica. Il libro è composto da tre parti autonome, ma interdipendenti: 1) un’ampia introduzione che traccia le linee teoriche e metodologiche dell’intero lavoro e che discute criticamente le nozioni e le teorie di tradizione, ritualità e festa; 2) una parte storica dedicata al paese di Castelnuovo al Volturno, al carnevale europeo, alla storia del carnevale castelnovese e alla comparazione tra questo e consimili casi in cui è presente il motivo del mascheramento zoomorfo; 3) una dettagliata etnografia risultante dal lavoro di ricerca sul campo intrapreso dall’autore negli anni 2010 e 2011.

I contenuti di questo libro sono stati elaborati in un lasso di tempo di circa cinque anni e in dialogo costante tra metodi e suggestioni tratte da diverse discipline, come la storia delle tradizioni popolari, la storia e l’antropologia delle religioni, l’antropologia sociale e culturale, la micro-storia, l’antropologia storica e la storia culturale.

L’autore dell’opera è un giovane ricercatore molisano che attualmente vive e lavora in Boemia

Loffredo Editore, Napoli 2013, pp. 615, 34,50 euro

di Giuseppe LEMBO

Share
Questa voce è stata pubblicata in Antropologia, Antropologia Italia, Antropologia Molise, Eventi, Libri. Contrassegna il permalink.